Tutto il "tech" del web !

Tech news

▼ Leggi il nostro blog ▼

Informatica di base (Numeri binari). Lezione n°2

Buongiorno ragazzi, qui è ANDROIDIOS che palrla, ho visto che la prima lezione sui numeri binari vi è piaciuta molto e perciò ho scelto di approfondirla.

Quest’oggi vi spiegherò come convertire un numero binario in uno decimale e viceversa senza fare un conteggio in sequenza abbastanza banale come abbiamo fatto fino ad ora.

Iniziamo da binario a decimale (Bin2Dec)

ES.

Imput: 010011

Qui dobbiamo ragionare, ogni cifra, anche nel settore decimale ha un peso, quindi vediamo di capire i valori di ogni cifra binaria:

Ogni numero va elevato alla potenza di due, quindi il risultato sarà questo

32  16  8    4    2   1

0    1    0    0    1    1

Ovviamente dove c’è 0 non sommo niente ma dove c’è uno si. Quindi tiriamo le somme

 

32  16  8    4    2   1

0    1    0    0    1    1


1+

2+

16 +


=19 (output)

Il risultato come avete potuto vedere è 19, non abbiamo fatto altro che addizionare i valori dove troviamo l’uno.

 

Da decimale a binario (Dec2Bin)

Ora nella conversione decimale-binaria abbiamo apputno un numero decimale ES:24. Questa volta l’output sarà un numero binario di 6 cifre, ogni numero è sempre dato dalle potenze di due come abbiamo fatto in precedenza.

Come dobbiamo eseguire questa operazione? Dobbiamo iniziare a vedere qual’è la potenza di 2 più grossa che sta dentro il nostro numero (24) Dentro il 24 la potenza più grossa è 16. Quindi possiamo mettere nella casella delle trentaduine e uno in quella delle sedicine perchè come abbiamo visto la potenza ci stà.

32  16  8    4    2   1

0    1    –      –    –     –

Il passaggio successivo è sottrarre il numero che abbiamo messo alla nostra cifra, ovvero 24 – (meno 16)

Il risultato sarà 8, a questo punto dobbiamo sottrarlo per il numero subito precedente al 16 ovvero 8. in fine il risultato sarà 0 quindi il nostro numero binario è completo

32  16  8    4    2   1

0    1    1     0    0   0

Ecco,il nostro numero binario sarà 011000, ora tocca a voi, cercate di portare questo numero binario in un numero decimale e vediamo se il risultato sarà 24. Da androidios è tutto, alla prossima lezione <3

 

 

 

Pokemon GO : Niantic annulla il ban a moltissimi account !

Come ormai tutti sanno, moltissima gente ormai, si è fatta prendere da quest’ultima app realizzata dalla Niantic, ovvero Pokemon Go.

Dopo l’uscita di questa applicazioni, sono stati rilasciati moltissimi “trucchi”, il quale rendevano il gioco molto più facile, come ad esempio applicazioni di terze parti che permettevano di falsificare (Fake-GPS) la posizione reale del giocatore. Ricordiamo anche il rilascio di moltissimi bot, programmi per il computer, che letteralmente giocavano al posto del giocatore. Dopo alcune settimane, Niantic si è accorta dell’esistenza di questi “trucchi”, ed ha deciso di provvedere, bannando moltissimi utenti ( si contano più di 100 mila account bannati ). Purtroppo nel far ciò, sono state bannate anche persone che non centravano nulla con tutto ciò. Sono state bannate, addirittura persone, che sono state in viaggio, e la Niantic, pensando, che essi usavano dei programmi di falsificazione dei GPS, le ha bannate. Dopo moltissimi reclami, Niantic, pochi giorni fa, ha deciso di annulare il ban a moltissimi account, dicendo : Moltissime persone, magari, sono state bannate ingiustamente, o per il fatto che si sono semplicemente spostate realmente da una parte del mondo all’altra, o per viaggio o per lavoro, o perché usavano programmi di terze parti involontariamente. Scelta molto sbrigativa a parer mio, poiché così facendo, sono state sbannate anche persone che in realtà usavano trucchi, e così facendo hanno rovinato l’esperienza online di giocatori che magari hanno sempre giocato onestamente.

Dal team di androidios è tutto, ci sentiamo in un prossimo articolo. Ricordatevi, se avete domande, scrivetevi nei commenti qui sotto, saremo molto felici di aiutarvi a risolvere i vostri dubbi.

Nuova funzione disponibile su Instagram ! Zoommare sulle foto !

Vi è mai capitato di vedere una bella foto, o un video, su instagram, e di provarla/o a zoomare ?

Anche se instagram è stato rilasciato da ormai moltissimi anni, questa funzione è stata aggiunta solo ora, ma almeno è stata aggiunta. Molti utenti infatti si lamentavano del fatto di non poter zoomare sulle foto, funzione molto importante per un applicazione che riguarda solo condivisione di foto / video. Anche se instagram rilasciava sempre nuovissimi aggiornamenti, non ha mai pensato, precedentemente, di implementare questa funziona, trascurandola, e inserendo solo ulteriori filtri e migliorie.

Ma, finalmente, dopo molto tempo, Instagram si è accorta, grazie al FeedBack dei proprio utenti, che era arrivata l’ora di aggiungere questa funzione, infatti pochi giorni fa, è stato rilasciato un aggiornamento che aggiunge questa funzione quasi indispensabile. Oltre ad essa, sono state aggiunte altre migliorie, tra cui la più importante, la possibilità di aumentare la luminosità, per poter ottenere degli scatti migliori al buio.

Dal team di androidios è tutto, ci sentiamo in un prossimo articolo. Ricordatevi, se avete domande, scrivetevi nei commenti qui sotto, saremo molto felici di aiutarvi a risolvere i vostri dubbi.

 

Galaxy Note 7 ritirato dal mercato. La batteria può esplodere !!!

Pochi giorni fa, Samsung ha ritirato dal mercato la vendita di uno dei suoi ultimi prodotti, stiamo parlando del Samsung Galaxy Note 7

 

Esso, è stato ritirato poiché, alcuni clienti, per esattezza 35 fino ad’ora, si sono lamentati del fatto che la batteria di questo prodotto è letteralmente esplosa. Per questo motivo, la Samsung ha deciso di ritirare dal mercato questo suo ultimo prodotto, revisionandolo per cercare di capire la fonte di questo problema. Questo prodotto sarà successivamente reinserito nel mercato, non appena Samsung sarà certa di aver risolto questo problema. Samsung ha anche annunciato, che saranno sostituiti tutti e 35 i modelli “esplosi” gratuitamente. Questa purtroppo, è stato un brutta figura da parte di Samsung che potrebbe costargli molto a livello di mercato e clienti, anche perché è stata una richiesta globale a far si che sia stato ritirato il prodotto dal mercato globale.

Questo tipo di situazione, era già stato riscontrato da parte di alcuni clienti di casa Apple, poiché si lamentavano del fatto che l’iPhone si surriscaldava troppo velocemente, ma non sono mai arrivati al punto di esplodere, come, purtroppo, e successo per questi 35 malcapitati.

Per ora è tutto ragazzi, se dovessimo avere delle future notizie, vi terremo aggiornati in un futuro articolo. Un saluto dal team di androidios <3

Nuove cuffie Bragi, ideate per il futuro iPhone 7

In una degli ultimi eventi apple, dove si è tenuta la presentazione dell’ultimo gioiellino di casa apple, ovvero l’iPhone 7, con le sue attuali 3 versioni disponibili al day-one ( giorno di rilascio ), Bragi, ha annunciato il rilascio di un nuovo paio di cuffie, che è stato pensato appositamente per questo ultimi dispositivo. Poiché l’iPhone 7, sarà privo di un uscita jack 3.5mm, quindi tutte le precedenti cuffie, non saranno più compatibili per questo dispositivo, Bragi, ha ideato delle cuffie Bluetooth. Attualmente non sappiamo molte informazioni riguardante questo prodotto, le uniche informazioni, a parte l’aspetto fisico, che avrete notato già dalla foto qui sopra l’articolo, sappiamo solo il prezzo, la sua data di uscita e l’autonomia della batteria.

Bragi ha annunciato che il prezzo per questo cuffie, sarà sui 119$ (105,77 €). Questo sarà il suo prezzo il giorno del rilascio (day-one) attualmente questo cuffie possono anche essere pre-ordinate dal sito ufficiale. Bragi ha anche annunciato che il prezzo, sarà aumentato, in un secondo momento. La data di rilascio non è ben precisa, sappiamo solo che sarà nel mese di Novembre di quest’anno.

Bragi, ha annunciato, anche l’autonomia che disporrà questo paia di cuffie. L’autonomia delle batterie in stand-by è di circa 250 ore, mentre quella in riproduzione e di 6 ore.

Per ora è tutto, se ci saranno ulteriori informazioni riguardante queste meravigliose cuffie, vi aggiorneremo subito. Un saluto dal team di androidios <3

Tutto quello che si deve sapere sul Jailbreak per iOS

Salve a tutti ragazzi e ragazze e ben tornati su androidios. Oggi, in questo articolo, discuteremo sulle tematiche del Jailbreak, e del famosissimo Cydia, rispondendo anche ad alcune domande molto frequenti che molti si pongono prima di effettuare questa procedura sul proprio dispositivo Apple.

Iniziamo subito col dire che cos’è in se per se il Jailbreack. Effettuando questa procedura, sbloccherete sul vostro dispositivo un applicazione di nome Cydia. Essa non sarà nient’altro che un vero è proprio store, proprio come quello ufficiale di casa Apple, ovvero l’ App Store, dove potrete scaricare, a differenza dell’ App Store, dei Tweak. I Tweak non sono nient’altro che delle applicazioni, sono che andranno a modificare i file originali di iOS, così facendo, vi permetteranno di fare cose che prima non vi erano possibili. Ad esempio esistono Tweak per poter scaricare gratuitamente dell’applicazione a pagamento, oppure vi daranno la possibilità di modificare delle funzioni grafiche che prima non vi erano possibile e moltissime altre cose ancora.

Beh, quindi il Jailbreak sembra una risposta a qualsiasi vostro problema, ma dovete sapere alcune cose prima di procedere. Effettuare il Jailbreak sul vostro telefonino comporta alla perdita della garanzia di esso. Ovvero, se portate il vostro dispositivo in assistenza, esso non avrà più la garanzia che avevate, ma ogni spesa effettuata per riparare il vostro dispositivo, dovrete pagarlo di tasca vostra. Ricordiamo anche, che se eliminate il Jailbreak sul vostro dispositivo, esso non rimarrà nessuna traccia sul vostro iPhone, quindi e come se acquisite nuovamente la garanzia che avevate perso precedentemente. Per far ciò basta aggiornare il vostro dispositivo all’ultima versione di iOS, ed esso sarà come nuovo.

Questa operazione non è ne legale ne illegale, poiché non correte nessun rischio Jailbreakando il vostro iPhone, ne dal punto di vista penale, ne dal punto di vista del vostro dispositivo in se per se, ma questa operazione a sua volte non è nemmeno legale.

Ricordiamo anche che non tutte le versioni di iOS sono jailbreakabili, questo vale principalmente per le ultimi versioni rilasciate, infatti per loro dovrete aspettare un paio di mesi dal rilascio per poter nuovamente reinstallare Cydia non appena sarà disponibile per l’ultima versione di iOS.

Con questo terminiamo le questioni su questo famigerato Jailbreak per iOS, se avete altri dubbi non esitate a scriverci nei commenti, saremo molto felici di aiutarvi e darvi una mano per chiarire i vostri dubbi, qui dal team di androidios è tutto, un saluto <3

Le app più usate su ios

Con questa lista presentiamo le app più usate su iphone, indispensabili per chi usa uno smatphone con sistema operativo ios.
*Facebook:Questa è l’app del più grande social network, per rimanere sempre in contatto con i tuoi amici .
*Shazam:La migliore app per riconoscere le tracce audio delle canzoni attraverso l’uso del microfono , basta avvicinare lo smartphone alla fonte musicale per rilevare la traccia audio ee avere subito il titolo della canzone,l’artista e il link ai video.
*WhatsApp: App di messaggistica istantanea che viene usata sfruttando la connessione dati del nostro device ios.
*Trova il mio iPhone:Applicazione di Apple per trovare i propri device iOS è Indispensabile per ritrovare un iPhone rubato o smarrito.
*Sellf: App gratuita disponibile sia per iphone che per ipad, offre un supporto rapido per gestire clienti, appuntamenti, vendite e tutto quello che rientra nella cosidetta categoria sales force.
*Red Laser: Con questa applicazione è possibile leggere codici UPC, EAN e QR Code tramite la fotocamera.
Se il prodotto è disponibile nella banca dati vengono mostrate le relative informazioni ed il prezzo di vendita sui vari webshop.
*Telegram: un’alternativa a WhatsApp che ha avuto molto successo. Ha un’interfaccia molto semplice, non presenta banner pubblicitari e supporta la cifratura delle conversazioni. È disponibile anche per PC e altre piattaforme mobile.

Autonomia batteria IPHONE 6S e 6S PLUS

L’Iphone 6s/6s PLUS attualmente sono i pupilli di casa apple, ma ancora per poco data l’imminente uscita della nuova generazione di telefoni apple iphone 7, iphone 7
plus e iphone 7 pro. Ora parliamo un po’ delle caratteristiche tecniche dell’iphone 6s e 6s plus. L’iphone 6s ha un display da 4,7 pollici mentre il plus ha un display da 5,5 pollici,
ma una delle domande più frequenti quando si ha intenzione di acquistare un telefono è sempre la ricorrente: quante volte al giorno dovrò ricaricare il telefono?,  cercherò di rispondere a tale domanda facendovi alcuni esempi di utilizzo dell’iphone 6s ( giustamente questi dati prendono in considerazione un telefono appena comprato quindi in condizioni ottimali), ad esempio:
autonomia nelle conversazioni utilizzando la rete 3G fino a 14 ore, riproduzione di audio fino a 50 ore e autonomia del telefono in standby
fino a 10 giorni, questo vale per l’iphone 6s, mentre per il suo “fratello maggiore” (iphone 6s PLUS)  le statistiche sono un po’ diverse: autonomia nelle conversazione utilizzando la rete 3G fino a 24 ore, riproduzione audio fino a 80 ore e autonomia del telefono in standby fino a 16 giorni! . Questi sono solo alcuni semplici esempi ma spero che vi servano per indirizzarvi nella giusta scelta per l’acquisto del vostro telefono.

Un saluto dal team di androidios <3.

Android vs iOS ! Chi avrà la meglio ?

Salve a tutti ragazzi e ragazze e bentornati su androidios. Oggi affronteremo un argomento molto importante, ovvero, le differenze tra i 2 più famosi sistemi operativi mobile.

Iniziamo subito col dire, che non esiste un sistema operativo migliore tra questi due, poiché entrambi hanno pregi e difetti. Infatti sarete voi a decidere, quale dei due sistemi operativi sarà il migliore, ovvero quello che si addice di più alle vostre esigenze, ad esempio un telefono con una fotocamera migliore, oppure quello con più autonomia.

Fatta questa premessa, possiamo anche iniziare.

La maggior parte dei telefonini, quasi l’ 80 % al mondo, usano come sistema operativo Android, per il semplice fatto che, iOS viene adottato solo ed esclusivamente sui prodotti Apple, mentre per il resto dei Telefonini, qualsiasi casa produttrice sia, adotta Android. E’ anche vero che questi 2 non sono gli unici sistemi operativi esistenti al mondo, ma pochissimi telefonini usano altri sistemi operativi al di fuori di questi 2.

Iniziamo col dire che il sistema operativo Android è molto più semplice e intuitivo di quello iOS, poiché, a differenza di iOS, la sua utilità e minore, per questo motivo è molto più semplice da usare, ma è anche vero che molto funzionalità sono ridotte a differenza di quelle di iOS, facendo un esempio molto banale, anche nel fattore di personalizzazione, iOS è molto più completo.

Da questo possiamo capire, quindi, che iOS è superiore ad Android ? Beh, come funzionalità, si, ma in altri casi no. Ad esempio, parlando di autonomia, un telefono Android, dura quasi 2/3 volte di più di un iOS, infatti tutti i possessori di un iPhone, che ne fanno un uso moderato, devono caricarlo almeno 2-3 volte al giorno, a differenza di qualsiasi possessore di un telefono Android, che ne fa lo stesso utilizzo, deve ricaricarlo al massimo 1 volta ogni giorno/due giorni.

Facendo dei paragoni in vece dal punto di vista delle prestazioni, di questi due sistemi operativi, entrambi si equivalgono, ma solo se paragoniamo un qualsiasi iPhone, con un telefono che monta un sistema operativo Android ma di alta gamma. Infatti la maggior parte dei telefonini che montano Androd, anzi qualsiasi telefonino di fascia bassa/media, non sono nemmeno paragonabili, a nessun tipo di iPhone rilasciato attualmente. Stessa cosa equivale per la fotocamera. Solo i telefonini di altissima gamma Android riescono a competere con un qualsiasi iPhone.

Facendo infine un ultimo paragone, parliamo degli aggiornamenti di questi sistemi operativi. Gli aggiornamenti per i dispositivi Android non sono disponibili per tutti i dispositivi, infatti alcuni non potranno più aggiornarsi, restando sempre nelle precedenti versioni, questo infatti danneggia praticamente questi telefonini, facendo un esempio, essi non potranno mai più scaricarsi le ultimi applicazioni rilasciate sul PlayStore, poiché esse saranno compatibili solo con le ultimi versioni di Android. Questo non succede invece per gli iPhone, poiché gli aggiornamenti per iOS sono disponibili per qualsiasi dispositivo, solo che hanno una piccola pecca, ovvero, poiché gli aggiornamenti vengono sempre installati su aggiornamenti precedenti, essi andranno sempre di più a rallentare il vostro iPhone, fino a quando non dovrete obbligatoriamente comprarne uno nuovo.

Per questo articolo e tutto ragazzi, se volete fateci sapere la vostra nei commenti qui sotto. Da Androidios è tutto, ci sentiamo in un prossimo articolo <3

GTX 1080: Il top di gamma per i giocatori “grafici”

Chiunque predilige il PC a qualsiasi consolle vuole sempre il meglio nella prorpia configurazione,a paritire da scheda grafica (GPU) e processore (CPU). I “brand” più scelti sono sicruamente Intel,per quanto riguarda i processori e nVidia per le schede video. Proprio a proposito di schede video,ecco a voi la “new entry” tra le schede video: la GTX 1080. Questo nuovo modello si presenta perfetto per tutti coloro i quali amano giocare come se stessero partecioando ad una sorta di “gameplay” della vita reale considerando le sue caratteristiche,molto superiori a quelle della sua precedente versione. Infatti,la GTX 1080 differisce dalla GTX 980,la versione precedente,in parecchi aspetti:

  1. ,MEMORIA DEDICATA: La nuova scheda ha ben 8 GB di RAM mentre la 980 ne aveva solo 4
  2. VELOCITA’ DELLA MEMORIA: La 1080 ha una velocità di memoria di 10 Gbps contro i 7 della 980
  3. VALORE EFFETTIVO DEL BOOST CLOCK: 1733 Mhz della nuova scheda video invece dei 1216 Mhz della vecchia scheda

Il prezzo della 1080 attualmente si aggira intorno ai 780€,ed è specificatamente indicato l’acquisto solo ai possessori di un PC di fascia alta,con almeno un processore I5 o migliore e 8 GB di ram.